rotate-mobile
Mercoledì, 29 Marzo 2023
Cronaca

Ferrovieri aggrediti, senza agenti a bordo 2 treni rischiano di essere soppressi

I sindacati e le Ferrovie dello Stato hanno firmato un accordo che prevede la presenza a bordo dei treni delle forze dell’ordine. Senza gli agenti non partiranno. Tutto comincerà dal 26 giugno

A seguito dell’aggressione subita da due agenti ferroviari a Milano, le sigle sindacali e le Ferrovie dello Stato hanno firmato un accordo che prevede la presenza a bordo dei treni delle forze dell’ordine. Senza gli agenti non partiranno. Tutto comincerà dal 26 giugno in sei regioni: Toscana, Piemonte, Lazio, Liguria e Campania. Perché qui si si trovano le 15 tratte a rischio.

Per quanto riguarda la nostra regione sono due i treni che rischiano di essere soppressi: 2382 Napoli Centrale-Roma Termini- Napoli Centrale-Formia; 3708 Sapri-Napoli Centrale-Battipaglia-Napoli Centrale. Intanto alle 17 di oggi si è concluso lo sciopero indetto dai dipendenti delle Ferrovie dello Stato per chiedere maggiore sicurezza sui vagoni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovieri aggrediti, senza agenti a bordo 2 treni rischiano di essere soppressi

SalernoToday è in caricamento