menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio, armi ed estorsioni: 6 arresti a San Mango Piemonte

Le indagini sono iniziate subito dopo l’omicidio di Ciro D’Onofrio, avvenuto il 30 luglio 2017, consentendo di sgominare un’attività di spaccio di hashish e cocaina creata da un intero nucleo familiare con la complicità di alcuni vicini di casa

La Squadra Mobile di Salerno, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Salerno, ha eseguito sei misure cautelari (di cui due in carcere, una agli arresti domiciliari e tre con obbligo di dimora) nei confronti di quattro uomini e due donne domiciliari nel comune di San Mango Piemonte. Contemporaneamente la Procura presso il Tribunale dei Minorenni ha emesso un’altra misura di custodia cautelare in carcere a carico di un giovane che, all’epoca dei fatti, era minorenne. Le persone arrestate sono accusate di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e detenzione illegale di armi da sparo.

L’operazione

Le indagini sono iniziate subito dopo l’omicidio di Ciro D’Onofrio, avvenuto il 30 luglio 2017, consentendo di sgominare un’attività di spaccio di hashish e cocaina creata da un intero nucleo familiare con la complicità di alcuni vicini di casa. Nel corso dell’operazione sono state sequestrate circa 8.5 kg di hashish ed una pistola semiautomatica modificata trovata in possesso del minorenne. La contestazione dell’aggravante del metodo mafioso si basa sulle gravi minacce di morte pronunciate dal principale indagato nei confronti di un pusher e dei suoi familiari a seguito del mancato pagamento di un quantitativo di droga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento