Cronaca

Capaccio, spaccio nella pineta di Paestum: due spacciatori ai domiciliari

I due sono stati fermati a conclusione di una approfondità attività investigativa dei carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Salerno. Per loro è scattata la misura degli arresti domiciliari

Immagine di repertorio

Capaccio scalo, due persone sono finite agli arresti domiciliari con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due, un italiano ivi residente, R. A. le sue iniziali, 24 anni e un marocchino 23enne pregiudicato, M. A. le sue iniziali, residente in Italia, sono stati tratti in arresto dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Salerno, agli ordini del tenente colonnello Francesco Merone, in esecuzione di un provvedimento del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Salerno su richiesta della locale procura della Repubblica.

I carabinieri, a seguito di segnalazioni di famiglie preoccupate, con riferimento al periodo 2009 - 2010, di uno strano viavai di giovani nei pressi della pineta di Capaccio - Paestum, hanno quindi avviato le attività investigative, scoprendo che era in aumento, tra i giovani, il consumo di droghe leggere e in particolare di hashish. I militari hanno quindi raccolto significativi indizi di colpevolezza a carico dei due arrestati.

Gli acquirenti, hanno appurato i carabinieri, raggiungevano in motorino i luoghi dello spaccio, dove risultava particolarmente attivo uno degli arrestati. Nel corso di una perquisizione domiciliare, a casa del pusher italiano sono stati inoltre sequestrati altri 5 grammi di marijuana. I due sono stati posti agli arresti domiciliari, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capaccio, spaccio nella pineta di Paestum: due spacciatori ai domiciliari

SalernoToday è in caricamento