menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scovata una centrale per lo spaccio a Padula: arrestati due giovani

I militari hanno fatto irruzione all’interno di un casolare abbandonato, nelle campagne limitrofe al centro abitato di Padula, in località Fiumicello, sorprendendo i due giovani che, in quell'edificio semidiroccato, avevano allestito un "laboratorio"

Prosegue senza sosta la lotta allo spaccio nel salernitano: nella notte, a Padula, nell’ambito dei servizi di contrasto allo smercio di stupefacenti nel Vallo di Diano, i carabinieri di Sala Consilina hanno arrestato due giovani, di 18 e 20 anni, per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. E' stato sequestrato un fabbricato allestito a laboratorio di preparazione e ripartizione delle droghe.

Il blitz

I militari del Nucleo Operativo hanno fatto irruzione all’interno di un casolare abbandonato, sito nelle campagne limitrofe al centro abitato di Padula, in località Fiumicello, sorprendendo i due giovani, di cui uno incensurato e l’altro già noto alle forze dell’ordine, che, all’interno di quell'edificio semidiroccato, avevano allestito una “centrale” per la preparazione e la vendita al dettaglio delle sostanze psicotrope, trovando e sequestrando circa 140 grammi di hashish e marijuana già suddivisi in dosi, un bilancino elettronico di precisione, un grinder-tritaerba (utilizzato per miscelare le droghe), 400 bustine in cellophane per il confezionamento singolo della sostanza, alcuni vassoi in acciaio per il taglio e 18 bustine di ketoprofene. I due, dunque, sono finiti agli arresti domiciliari.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento