menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio a Salerno, arrestati 4 componenti di un sodalizio criminale

I destinatari delle misure restrittive di oggi, dunque, dovranno scontare pene da un minimo di 4 anni e 6 mesi ad un massimo di 6 anni. Furono già arrestati nel 2013, ecco perchè

La sezione Narcotici della Squadra Mobile della Questura di Salerno ha arrestato 4 pregiudicati salernitani (Antonio Di Giacomo, Donato Raia, Antonio Abate e Emilio Ciaglia), come disposto dalla Procura Generale della Repubblica, presso la Corte di Appello di Napoli. Gli arrestati, nell’anno 2012, insieme ad altre persone, avevano costituito un’associazione per delinquere dedita alla commissione di reati in materia di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti a Salerno: furono arrestati nel 2013, durante l’operazione denominata “Nuovo Corso”. Promotore dell’organizzazione criminale fu riconosciuto Ugo Corsini, capace di aggregare attorno alla sua figura giovani gravitanti nell’orbita del panorama delinquenziale della città capoluogo ed elemento accreditato di numerose referenze anche con importanti clan camorristici partenopei, cugino di Donato Stellato, vittima di faida camorristica.

Durante le attività di indagine furono sequestrati, in diverse operazioni di polizia, circa 70 kg di hashish e furono arrestate 23 persone. I destinatari delle misure restrittive di oggi, dunque, dovranno scontare pene da un minimo di 4 anni e 6 mesi ad un massimo di 6 anni. Tutti e quattro sono stati condotti presso la locale casa circondariale di Fuorni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento