rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Pontecagnano Faiano

Pontecagnano Faiano, innaffiavano piante di cannabis: ai domiciliari

Manette per un operaio salernitano e per una disoccupata di Pontecagnano Faiano, entrambi incensurati. Lo stupefacente, del peso di un chilo, è stato posto sotto sequestro

Sorpresi dopo un pedinamento ad innaffiare sei rigogliose piante di cannabis indica, dalle quali avrebbero ricavato marijuana: è accaduto nella serata di ieri a Pontecagnano Faiano. I carabinieri della locale stazione, agli ordini del maresciallo Alfredo Costantini, hanno arrestato in flagranza di reato di coltivazione di sostanze stupefacenti M. S. 49 anni, operaio salernitano e A. M. 50 anni, di Pontecagnano Faiano, entrambi incensurati. I due, in un orto di proprietà della donna, alla periferia della città picentina, stavano innaffiando appunto le piante.

Gli arrestati sono stati condotti presso le loro abitazioni agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo mentre lo stupefacente, del peso di circa un chilogrammo, è stato sottoposto a sequestro. Salgono, così, a tre gli arresti effettuati, in soli due giorni, a Pontecagnano Faiano per coltivazione di  cannabis da parte dei militari della compagnia di Battipaglia, agli ordini del capitano Giuseppe Costa e del tenente Gianluca Giglio: un ragazzo era stato infatti fermato nei giorni scorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontecagnano Faiano, innaffiavano piante di cannabis: ai domiciliari

SalernoToday è in caricamento