menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio e prostituzione: due salernitani finiscono dietro le sbarre

Gli agenti della Squadra Mobile di Salerno hanno identificato ed ammanettato B.R di 34 anni e M.B di 37 anni

Nuovi arresti da parte della polizia contro lo spaccio di droga a Salerno. L’ultimo in ordine di tempo è stato messo in atto questa mattina quando gli agenti della Squadra Mobile hanno ammanettato B. R le sue iniziali, di 34 anni. Dopo averlo fermato lo hanno perquisito trovando nascosti nella tasca del suo giubotto due panetti di hashish di circa 196 grammi. Non solo, ma all’interno di una cantina frequentata dal 34enne, gli uomini della Questura ne hanno rinvenuti altri 14,20 grammi. Per questo l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Fuori. 

Ma non finisce qui. Nella serata di ieri, infatti, a finire dietro lo sbarre è stato anche un altro salernitano, M.B le sue iniziali, di 37 anni, a carico del quale risultano essere state pronunciate numerose sentenze di condanna per reati in materia di stupefacenti, furto e rapine, commessi nella zona dello stadio Arechi. In particolare l’uomo, conosciuto negli ambiente della prostizione maschile, dopo aver adescato ignare vittime con l’intento di consumare un rapporto sessuale con loro, le immobilizzava con violenza e si impossessava dei loro averi. Ieri è stato ammanettato mentre era a casa della madre.    


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento