Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Operazione "Piazza pulita", undici spacciatori finiscono in manette

I pusher nascondevano la droga nel proprio corpo, ponendola nelle cavità rettali. Sono stati arrestati dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Salerno. Le indagini iniziate nel 2008

Undici persone sono state arrestate nel salernitano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel dettaglio gli spacciatori, acquistata la droga nel napoletano (eroina e cocaina) la nascondevano, piazzata in palloncini di gomma, all'interno delle cavità rettali. Gli arresti sono stati eseguiti dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Salerno, agli ordini del tenente colonnello Francesco Merone.

Gli inquirenti hanno scoperto inoltre che i pusher tagliavano la droga in maniera approssimativa, mettendo quindi a rischio la vita degli assuntori. Secondo i carabinieri la morte di un giovane nei mesi scorsi potrebbe essere stata causata da un taglio "scorretto" effettuato da uno degli spacciatori arrestati in mattinata nella piana del Sele. In alcuni casi, per non dare nell'occhio, gli spacciatori si muovevano portando in giro bambini piccolissimi.

Notevole, rendono noto i carabinieri, è stato il ruolo di alcune donne coinvolte nello spaccio: avevano il compito di effettuare una sorta di bonifica, segnalando sul tragitto la presenza di posti di controllo delle forze di polizia. Un primo troncone di indagini era iniziato nel 2008.

Queste le iniziali degli arrestati: C. V. e V. F. entrambi 35enni, B. G. 41 anni, B. S. 38 anni. Agli arresti domiciliari sono invece finiti M. O. 42 anni di Bellizzi, C. G., una 47enne di Battipaglia, G. C. 35 anni di Battipaglia, R. T. 44 anni di Acerno, D. V. U. 36 anni di Acerno, L. E. 41 anni di Eboli e P. R., una 32enne di Battipaglia.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Piazza pulita", undici spacciatori finiscono in manette
SalernoToday è in caricamento