menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tribunale di Vallo della Lucania

Il tribunale di Vallo della Lucania

Spaccio di droga nel salernitano, quattordici arresti

L'operazione è stata effettuata dai carabinieri del comando provinciale di Salerno e dai militari della compagnia di Vallo della Lucania su ordine della procura vallese: denunciate altre diciannove persone

Quattordici ordinanze di custodia cautelare (carcere e domiciliari) sono state eseguite stamani dai carabinieri del comando provinciale di Salerno, agli ordini del colonnello Fabrizio Parrulli e del tenente colonnello Francesco Merone e dai militari della compagnia di Vallo della Lucania su ordine della procura della repubblica (coordinata dal dottor Giancarlo Grippo) presso il tribunale di Vallo della Lucania per un giro di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari della compagnia di Vallo della Lucania, agli ordini del capitano Alessandro Starace e i carabinieri della stazione di Castelnuovo Vallo Scalo hanno anche effettuato 49 perquisizioni personali e domiciliari nella zona, rinvenendo modiche quantità di droga che i quattordici indagati acquistavano nel napoletano per poi rifornire il mercato locale, oltre che materiale atto alla produzione e confezionamento dello stupefacente. Le ordinanze sono state emesse dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Vallo della Lucania Nicola Morrone su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Renato Martuscelli.

Lo spaccio, principalmente di cocaina e marijuana, interessava i comuni di Pollica –Acciaroli, Castelnuovo Cilento, Casal Velino, Ceraso, Vallo della Lucania, Ascea, Montecorice, Centola e Portici (Napoli). Lo spaccio, comprovato anche con l’ausilio di sofisticate attrezzature tecniche, avveniva quasi esclusivamente nei comuni della costiera cilentana, ove giungevano giovani acquirenti da diversi paesi. Sette le persone finite in carcere mentre altrettante sono andate ai domiciliari. Tutti gli indagati devono rispondere di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini sono iniziate nel luglio del 2011. Altre quattro persone dovranno presentarsi alla polizia giudiziaria mentre altre diciannove sono state denunciate. Anche per loro l'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Numerosi giovanni sono stati invece segnalati quali assuntori alla prefettura di Salerno. L’operazione ha visto impiegato oltre 130 carabinieri, unità cinofile del nucleo di Pontecagnano, un elicottero del 7° nucleo di Pontecagnano, nonché numerosi mezzi e risorse dell’Arma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento