menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto del progetto

Una foto del progetto

Spiaggia di Santa Teresa, ecco il progetto per le "zone d'ombra"

A sponsorizzare l'iniziativa sono i consiglieri comunali Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Pietro Damiano Stasi e Giuseppe Ventura. Si attende il parere dell'Amministrazione comunale

Quattro giovani professionisti salernitani (gli architetti Luisa e Andrea Santoriello e gli ingegneri Marianna La Marca e Domenico Pellegrino dello Studio Santoriello Associati di Salerno diretto dall’ingegnere Lucio Santoriello) hanno lavorato ad un progetto pilota per dotare le spiagge di zone d’ombra predefinite per combattere lo stanziamento incontrollato dei cittadini che vi si recheranno, ciò tanto muovendo dalla nota spiaggia salernitana di Santa Teresa. A sponsorizzare il progetto sono i consiglieri comunali Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Pietro Damiano Stasi e Giuseppe Ventura.

La riunione

I consiglieri – “nell’esprimere grande e sincero apprezzamento per la dimostrazione di generosità ma anche lode autentica per lo spirito di liberalità col quale i nostri concittadini hanno messo a disposizione le proprie energie e competenze per contribuire a rendere migliore la qualità della nostra vita nei limiti delle condizioni date” – hanno fatto proprio il progetto e lo hanno proposto all’Amministrazione affinché possa attuarlo realizzandolo sulle spiagge libere di Salerno. Questa mattina la commissione “Statuto e Regolamenti”, presieduta da Gallo, ha accolto con favore l’iniziativa che i giovani professionisti hanno voluto offrire gratuitamente alla città. Lo studio è stato protocollato agli uffici comunali ed inviato al sindaco Enzo Napoli e all’assessore all’urbanistica Mimmo De Maio.

La proposta:

“Per amore della nostra città, essi intendono offrire il pregevole lavoro ai salernitani senza alcuna pretesa o compenso. Non sfuggiranno alle SS.LL. le molteplici ricadute positive nell’accogliere tale proposta: dal risparmio dei nostri uffici in termini di tempo ed energie per sviluppare un tale progetto al messaggio di grande speranza per chi ha voglia di lavorare per il bene comune; dalla valorizzazione dei nostri giovani alla riconquista di spazi pubblici e comuni che coniughino pragmatismo, tutela ambientale, bellezza e decoro della cosa pubblica; dalla concretizzata esigenza di godere delle nostre risorse al rispetto delle norme e della sicurezza dei singoli e della collettività. A ben guardare, anche i costi della sua realizzazione sono più che sostenibili e possono persino essere annullati laddove si volessero offrire le strutture immaginate dai nostri quattro giovani professionisti a sponsor privati ovvero a benefattori della città. Ritenendo, pertanto, altamente pregevole il citato lavoro e sommamente positivo il messaggio che da questo ne discende, certi che Codesta Amministrazione saprà cogliere la grande occasione che viene offerta a tutti noi, salutiamo fiduciosi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento