Stop alla violenza sulle donne: domani il flash mob al carcere di Fuorni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

"Da donna a donna. Ricuciamo i legami”: è questo il titolo dell'iniziativa promossa per domani, 6 marzo, alle 15, nel cortile della casa circondariale di Fuorni. La direttrice del carcere, Rita Romano, in occasione della festa della donna che sarà celebrata lunedì 8 marzo, ha deciso di dare risalto al lavoro delle detenute: “Stop alla violenza sulle donne” è lo slogan scelto infatti per decorare decine e decine di mascherine cucite a mano.

La Fondazione della Comunità Salernitana, insieme all'associazione musicale I Picarielli e all'associazione Campania Danza, hanno organizzato un flash mob nel cortile della casa circondariale per sostenere l'iniziativa e lanciare il progetto, da cui prende il titolo anche l'evento. Il flash mob di domani darà l'avvio a una raccolta fondi per potenziare il laboratorio di cucito presente all'interno del carcere. La manifestazione, che si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anticovid, è patrocinata dal Comune di Salerno, dal CIF - Comitato Imprenditoria Femminile della CCIAA di Salerno, dal Comitato Femminile Plurale di Confindustria e da FG - Industria Grafica.

Domani mattina alle 10, negli spazi della casa circondariale, è possibile effettuare riprese e interviste alla direttrice Rita Romano e al presidente della Fondazione Comunità Salernitana Antonia Autuori

Torna su
SalernoToday è in caricamento