menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mistero a Trentinara: muoiono 4 degli 11 eredi del "tesoro" di un impiegato

Mistero a Trentinara. A raccontare una singolare storia di vita che ha il sapore di un romanzo giallo, è Il Giornale del Cilento. Protagonisti, 4 degli 11 cugini di un 67enne che è morto e ha lasciato in eredità tutto il suo patrimonio ai parenti

Mistero a Trentinara. A raccontare una singolare storia di vita che ha il sapore di un romanzo giallo, è Il Giornale del Cilento. Protagonisti, 4 degli 11 cugini di un 67enne che è morto e ha lasciato in eredità tutto il suo patrimonio ai parenti più prossimi. S.A. è un impiegato del Comune. Vive solo e non si è mai sposato. Mangia dove gli capita, amici e parenti gli offrono il pranzo e la cena. Non ha mai affrontato grandi spese, ha un’automobile vecchia e un conto in banca da capogiro. Conserva tutti i risparmi e si reca raramente nei negozi soltanto per comperare lo stretto necessario. In paese viene visto quasi come un eremita - si legge sul quotidiano - e nessuno mai era a conoscenza del suo patrimonio, esclusi gli impiegati di una delle banche del paese. Lui si reca spesso nell’istituto di credito, controlla il bottino, chiede spiegazioni ai ragazzi in giacca e cravatta seduti allo sportello e verifica se il bonifico dallo Stato arriva con regolarità. A 67 anni, però, muore improvvisamente colto da un malore.

Mancando un testamento, sono scattate le indagini per scoprire l'identità dei fortunati eredi: si tratta di 11 cugini sparsi per l’Italia. Il patrimonio è stato quindi diviso in parti eque e subito dopo, improvvisamente, muore un cugino. Passano poche settimane e viene a mancare il secondo, poi il terzo e e il quarto. Nel giro di un anno gli eredi sono quasi la metà. Per gli altri 7 "superstiti", ora c'è il timore di quella che in paese è stata già definita come la "maledizione di A.S.". Una vicenda che lascia decisamente perplessi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento