menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Perugiatoday

Foto di Perugiatoday

Mamma tetraplegica più forte della sua disabilità: nasce la piccola Vittoria

Francesca è tetraplegica e la gravidanza è stata a rischio, ma la sua volontà è stata più forte della sua disabilità. La giovane fu colpita al collo da un proiettile vagante all’età di due anni in provincia di Salerno

Storia a lieto fine per Francesca, una tenace mamma salernitana. La sua piccola appena venuta alla luce, Vittoria, è una bambina speciale perchè ha una mamma speciale: Francesca è tetraplegica e la gravidanza è stata a rischio, ma la sua volontà è stata più forte della sua disabilità. La giovane fu colpita al collo da un proiettile vagante all’età di due anni in provincia di Salerno, un fatto di cronaca che all’epoca commosse l’Italia, e che la costrinse a vivere su una sedia a rotelle. E quest'anno, nel giorno della festa della donna, è nata presso l'Azienda Ospedaliera di Perugia, la sua bambina che pesava 1.930 grammi ed è stata subito trasferita dalla sala parto del S. Maria della Misericordia all’Unità di Terapia Intensiva Neonatale. Le sue condizioni a più di 24 ore dalla nascita vengono definite più che soddisfacenti.

Sta bene anche mamma Francesca, dimessa dopo un giorno dalla Rianimazione, dove era stata ricoverata per motivi precauzionali. Alle 17 ha potuto vedere per la prima volta la sua bambina, e con lei il marito Antonio. ”La loro non è una storia  di tutti i giorni, nella mia professione di ostetrico che si protrae da 30 anni, è la prima volta che ho assistito al parto di una donna tetraplegica dall’età di due anni- confessa il Dottor Giorgio Epicoco, responsabile della struttura di Ostetricia del S.Maria della Misericordia-. Da quello che ci risulta, in letteratura non sono riportati casi con lesioni così precoci, la gravidanza è stata fortemente a rischio, ma la volontà della giovane mamma è stata più forte della sua disabilità”.

Francesca prima di partorire è stata ricoverata per oltre due mesi presso la struttura della Unità Spinale, diretta dalla Dottssa Reneè  Mashke, che ora dice a Perugiatoday: “ In tanti anni di attività assistenziale mai mi era capitato di seguire una paziente gravida con una disabilità così grave e così precoce. E’ stata una sfida per tutti gli operatori, e quando abbiamo saputo della nascita di Vittoria, abbiamo festeggiato: la consideriamo il frutto del nostro impegno, della volontà di aiutare una coppia a diventare genitori”. Da credenti e devoti di S.Gennaro, i due coniugi due anni fa si trasferirono da Salerno a Napoli per chiedere la grazia di diventare genitori. Commozione.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento