menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'altare dedicato ai Santi Martiri Salernitani (Foto cattedraledisalerno.it)

L'altare dedicato ai Santi Martiri Salernitani (Foto cattedraledisalerno.it)

Santi Martiri salernitani: la storia e la leggenda di Ante, Caio e Fortunato

La storia dei tre è simile a quella di un altro Santo salernitano ossia San Felice. Ante, Caio, Fortunato e Felice, infatti, sono stati uccisi ai tempi delle persecuzioni cristiane operate dall'imperatore romano Diocleziano

Nella Cattedrale di Salerno, oltre ai resti mortali di San Matteo, sono conservati anche le spoglie di tre Santi molto cari alla popolazione: Ante, Caio e Fortunato, chiamati comunemente Santi Martiri salernitani. La storia dei tre è simile a quella di un altro Santo salernitano ossia San Felice. Ante, Caio, Fortunato e Felice, infatti, sono stati uccisi ai tempi delle persecuzioni cristiane operate dall'imperatore romano Diocleziano.

Il martirio

Mentre Felice fu ucciso in località Felline, dove ancora oggi sono conservati i suoi resti, Ante Caio e Fortunato, dopo un processo in cui venne offerta loro la possibilità di onorare gli dei romani, vennero decollati su di un ceppo marmoreo vicino il tempio di Priapo nei pressi della foce del fiume Irno. Non molto distante da lì, anni dopo, venne eretta una Chiesa dove erano state conservate le spoglie dei tre ma, a causa dei continui saccheggi saraceni, nel decimo secolo il vescovo Bernardo decise di farli trasportare nella Chiesa di San Giovanni Battista, all'interno delle mura cittadine. Dopo la costruzione della Cattedrale di San Matteo nell'undicesimo secolo, i corpi dei tre Santi furono custoditi nella Cripta vicino l'altare dedicato al Santo Patrono. Vicino i loro resti è possibile ammirare il ceppo marmoreo dove, secondo la leggenda, furono decapitati i tre. Si dice che ponendo l'orecchio vicino al ceppo è possibile sentire scorrere il sangue dei tre Santi. Ogni anno, il 21 settembre, le statue di Ante, Caio e Fortunato aprono la processione in onore di San Matteo.  La Chiesa salernitana li onora il 30 agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
SalernoToday è in caricamento