menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accetta le trasfusioni di sangue per vivere, le figlie la ripudiano: la storia di Grazia Di Nicola

La vicenda, rimbalzata su varie testate nazionali, è ambientata a Colliano: dopo aver accettato le trasfusioni, Grazia è stata espulsa dai Testimoni di Geova e ripudiata dalle figlie

Una storia drammatica, quella che vede protagonista Grazia Di Nicola, 48enne di Colliano: le sue figlie l’hanno ripudiata perché, per salvare la sua vita, si è sottoposta ad alcune trasfusioni di sangue, così come i medici le avevano raccomandato. Tale azione, infatti, è risultata trasgressiva rispetto alle regole dei Testimoni di Geova. Le figlie si sono allontanate da casa dopo che la donna ha accettato le trasfusioni per affrontare un intervento chirurgico.

L'appello

Quando il suo quadro clinico peggiorò e rischiava di perdere la vita, Grazia accettò le trasfusioni inizialmente rifiutate, subendo l’espulsione dai Testimoni di Geova, poi l’allontanamento delle tre figlie, osservanti del credo. La donna, insieme al  marito e al figlio più piccolo, hanno rivolto, dunque, l'appello alle giovani, tutte maggiorenni, affinchè diano notizie di loro. La vicenda della famiglia di Colliano è rimbalzata su varie testate nazionali.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento