Abusivismo edilizio in Costiera Amalfitana: 5 persone nei guai

La strada abusiva interpoderale è stata creata a Tramonti, attraverso lo smottamento di terreno, lo sbancamento di roccia e il taglio di alberi

foto archivio

Al termine di un servizio mirato al contrasto dell'abusivismo edilizio, i Carabinieri della Stazione di Tramonti hanno denunciato all'autorità giudiziaria cinque persone che hanno realizzato, in assenza dei titoli autorizzativi, una strada sterrata interpoderale in località "Novella". I militari hanno sequestrato 460 metri di strada che attraversava le proprietà delle persone denunciate. La strada è stata creata attraverso lo smottamento di terreno, lo sbancamento di roccia e il taglio di alberi. La strada si sviluppa su aree destinate a boschi e vigneti, su 1400 metri quadrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento