menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strade chiuse per la manifestazione pro tribunale di Sala Consilina

Qui di seguito l'ordinanza del sindaco Gaetano Ferrari

In merito alla manifestazione di protesta contro la chiusura del tribunale di Sala Consilina, l'amministrazione comunale salese ha disposto il seguente piano traffico. Qui di seguito il testo integrale dell'ordinanza emessa dal comune guidato dal sindaco Gaetano Ferrari.


Ordinanza n. 09                                                                                                     Anno 2012


PREMESSO che in merito al grave problema della soppressione del Tribunale di Sala Consilina, scaturente dalla
politica di revisione della geografia giudiziaria promossa dal Governo nazionale in attuazione della Legge delega n.
148/2001, per il giorno 25 giugno 2012 le Amministrazioni comunali del Vallo di Diano e del Golfo di Policastro
hanno indetto, di concerto con le associazioni operanti nei territori di competenza del Tribunale di Sala Consilina e
d'accordo con le cittadinanze dei due comprensori del circondario giudiziario, una forte iniziativa di protesta tesa a
manifestare il dissenso della società civile avverso l'ingiusta riforma di revisione della geografia giudiziaria
nazionale  che prevede  la chiusura  del  locale Tribunale;
RILEVATO che la stragrande  maggioranza dei cittadini dei comuni  interessati ha  preso  coscienza, anche a seguito di
numerosi incontri pubblici afferenti alla problematica in parola, che la revisione della geografia giudiziaria varata
dal Governo costituisce un vero e proprio processo di smantellamento e rottamazione della giustizia pubblica con
inevitabili conseguenze negative non solo sul servizio giustizia ma anche sul tessuto economico di realtà ,come la
nostra, che per molteplici ed antiche  ragioni  presentano  un quadro economico svantaggiato rispetto ad altre realtà  del
Paese;
Che , in particolare, è forte tra società civile il sentimento di ingiustizia che la politica governativa di compressione
del diritto costituzionale alla giustizia sta ancora una volta consumando a danno di popolazioni rispetto alle quali va
sempre più affievolendosi nel tempo  l'erogazione di servizi  pubblici essenziali, degni di una società civile;
Che a fronte del quadro psicologico sopra descritto e dello stato d'animo di esasperazione delle popolazioni dei
due comprensori innanzi citati, captato in sede di pubbliche riunioni tenutesi negli ultimi mesi, è opportuno , anche
per ragioni d'ordine e sicurezza pubblica, disciplinare i flussi veicolari nell'area stradale di svolgimento della
manifestazione;
RITENUTO pertanto opportuno, per motivi di sicurezza pubblica e della circolazione stradale, adottare appropriato
provvedimento  teso:
ad individuare gli itinerari stradali alternativi per garantire la libera circolazione dei flussi veicolari da e per Atena
Lucana  o che comunque interessano la ex SS.19;
ad impedire contatti, e quindi possibili attriti tra i manifestanti e gli automobilisti in corrispondenza dell'uscita
autostradale ,area stradale  individuata   come zona pubblica di svolgimento della manifestazione di protesta;
VISTA la comunicazione n.9551  del 20.06.2012, trasmessa alla Prefettura e alla Questura di Salerno;
VISTO il D.Lgs.  267/2000 e ss.mm.ii.
VISTO il nuovo Codice  della Strada  e relativo Regolamento di esecuzione;
ORDINA
A partire dalle ore 9:30 di lunedì 25 giugno 2012, fino a cessata esigenza, al fine di garantire la libera circolazione
veicolare  lungo la ex SS.19  nelle direzioni Sala C. Atena ed Atena -Sala C., sono istituiti i seguenti percorsi alternativi:
I flussi veicolari provenienti da Atena Lucana e diretti verso Sala centro, saranno dirottati lungo il percorso stradale
Barca II- Barca I-San.Sebastiano.  
I flussi veicolari provenienti da Sala centro e diretti verso Atena Lucana saranno dirottati lungo il percorso stradale
Viscigliete – Tempe Gru- SS.19.
E' fatto obbligo alle Forze di Polizia e dell'Ordine di assicurare il libero deflusso in uscita allo svincolo autostradale
di Sala Consilina  dei  flussi veicolari  provenienti  nelle due direzioni di marcia.
DISPONE la pubblicazione del presente atto all’Albo Pretorio on-line del comune per una durata di 15 quindici)
giorni  e la sua  affissione  in altri luoghi pubblici.
La Polizia Municipale e le Forze dell’ordine presenti sul territorio comunale sono incaricati di vigilare
sull’osservanza di  quanto disposto con  la presente ordinanza.
La presente ordinanza sarà comunicata:
al Prefetto di Salerno, con la precisazione che l'atto in parola vale anche quale informazione /adempimento ai sensi
dell'art.  54, comma 1 lett.c, del D.Lgs. 267/2000.
 a tutte le Forze dell’ordine presenti sul territorio  comunale.
 alla Polizia Municipale di Sala Consilina;
alle ditte  esercenti   attività di trasporto pubblico collettivo extraurbano.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso al T.A.R. della Campania entro il termine di 60 giorni dalla sua
pubblicazione all’Albo pretorio.
In relazione al disposto dell'art. 37, comma 3, del D.Lgs. 30 aprile 1992 , n. 285 e successive modificazioni ed
integrazioni, sempre nel termine di 60 giorni dalla pubblicazione , potrà essere proposto ricorso, da chiunque ne abbia
interesse, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, secondo  la procedura  prevista dall'art. 74 del D.P.R. 495/92.
Dalla Residenza Municipale,lì 22.06.2012
                                                                                                                                            IL SINDACO
Gaetano FERRARI

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento