menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strage di cani a Sassano: interviene il sindaco, la risposta agli “pseudoanimalisti”

Il sindaco Pellegrino, oltre che condannare gli autori del vile gesto, risponde anche a chi ha mosso critiche contro l’amministrazione comunale

“Dopo il vergognoso e barbaro massacro di cuccioli di cani, attraverso i Carabinieri ho formalizzato la denuncia, chiedendo che i responsabili vengano identificati ed assicurati alla giustizia”. 

Lo ha detto Tommaso Pellegrino, sindaco di Sassano, sceso in campo dopo la strage canina consumata qualche giorno fa. “Per costoro non devono esserci sconti. Si tratta di assassini senza scrupoli, privi di sensibilità e coscienza. – ha continuato il primo cittadino - Avvelenare dei cuccioli indifesi è uno dei gesti più squallidi, miserabili e vigliacchi che si possa fare. A qualche pseudoanimalista populista dico che a vergognarsi devono essere gli autori di questo crimine e non chi ha lavorato in questi anni per essere tra i Comuni con il più alto numero di sterilizzazioni, non chi si è occupato e preoccupato del benessere animale anche durante l’emergenza Covid 19, non chi ha sempre denunciato il maltrattamento degli animali e dei cani in particolare”.

La riflessione sul randagismo

“Purtroppo il randagismo è un problema serio e diffuso ma che non ha nulla a che vedere con il grave episodio accaduto. Certamente da parte nostra ci sarà tutto l’impegno per contribuire ad individuare i responsabili di tale orribile condotta e faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per far sì che a costoro sia applicata la giusta pena”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento