menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione

Lo striscione

"Questa Lega è una vergogna", archiviata l'indagine sui due giovani anti-salviniani

Per il Gup del tribunale di Salerno non sussiste l’accusa di turbativa di propaganda elettorale a carico dei due ragazzi che affissero lo striscione contro il ministro dell'Interno in occasione del comizio in Piazza Portanova

Il Gup Marilena Albarano del tribunale di Salerno ha disposto l’archiviazione dell’indagine aperta nei confronti dei due giovani che, lo scorso mese di maggio, durante un comizio di Matteo Salvini in Piazza Portanova, affissero uno striscione su un balcone di un appartamento contro il partito del ministro dell’Interno.

Il caso

Per il giudice, infatti, non sussiste l’accusa di turbativa di propaganda elettorale a carico dei due giovani ideatori della scritta, diventata virale nel giro di poche ore, “Questa Lega è una vergogna”. I due antisalviniani, dunque, possono tirare un sospiro di sollievo.  Mentre sono ancora in corso gli accertamenti sull’esposto presentato dal giornalista Marco Giordano rispetto al modus operandi degli agenti della Digos che rimossero lo striscione. “La mia – ha precisato Giordano - non è una crociata contro le forze dell'ordine o la polizia. Semplicemente voglio che venga fatta luce, nel bene e nel male. Voglio sapere se siamo di fronte a una deriva e questo serve anche alle istituzioni. È un invito per chiederci in che direzione stiamo andando".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento