menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stupro a Salerno, parla Cirielli: "Il nigeriano doveva essere espulso"

Il Questore della Camera e parlamentare salernitano di Fratelli d’Italia ha presentato un’interrogazione parlamentare ai Ministri dell’Interno e della Giustizia, Luciana Lamorgese e Alfonso Bonafede

“Ho presentato un’interrogazione parlamentare ai Ministri dell’Interno e della Giustizia, Luciana Lamorgese e Alfonso Bonafede, per fare chiarezza rispetto alla violenza sessuale messa in atto da un cittadino nigeriano ai danni di una ragazza di 18 anni, a Salerno, lo scorso 27 giugno”. Lo annuncia il Questore della Camera e parlamentare salernitano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli.

I dettagli

“E’ sconcertante apprendere dagli organi di stampa che lo straniero, immediatamente tratto in arresto, sia risultato essere un immigrato irregolarmente presente sul territorio nazionale, già noto alle forze dell’ordine e per di più recidivo. L’uomo, infatti, era stato già arrestato pochi giorni prima (precisamente il 25 giugno 2020) dai Carabinieri di Sarno per i reati di violazione di domicilio, atti osceni in luogo pubblico e violenza sessuale nei confronti di un’altra donna a San Valentino Torio ed a suo carico era già stato emesso un ordine di espulsione da parte del Questore di Salerno. Trattandosi di un soggetto privo di fissa dimora ed immigrato irregolare, subito dopo il primo arresto, per lui si sarebbero dovute aprire le porte del carcere. E’ legittimo, dunque, domandarsi la ragione per la quale fosse ancora libero di circolare sul territorio salernitano minando, come di fatto accaduto in più occasioni, la sicurezza e l’incolumità pubblica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento