menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stupro sulla spiaggia di Santa Teresa: i due stranieri condannati a 8 anni di carcere

La sentenza è stata emessa giudici della prima sezione penale del Tribunale di Salerno. Per entrambi i violentatori è stata chiesta l'espulsione

Sono stati condannati a quattro anni di reclusione ciascuno i due stranieri, R. M ed H. R, accusati di aver violentato sessualmente una dipendente delle Ferrovie dello Stato di 31 anni (nata in Marocco ma residente in Italia) sulla spiaggia di Santa Teresa a Salerno. Ad emettere la sentenza sono stati i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Salerno (presidente Gabriella Passaro, a latere Gerardina Romaniello e Marilena Albarano), che, inoltre, hanno riconosciuto ad entrambi e circostanze attenuanti generiche con il riconoscimento della diminuente del rito (l’abbreviato condizionato all’escussione della porta offesa e che il gup aveva respinto).

Il pubblico ministero Rotondo, invece, aveva  chiesto per gli imputati dieci anni di reclusione per R.M ed otto anni per H.R. Entrambi, per i quali è stata disposta anche l’espulsione, sono stati anche condannati al risarcimento dei danni subiti dalla parte civile (rappresentata nel processo dall’avvocato Marco Martello) da liquidarsi in separata sede.

Il racconto della vittima

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento