rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Centola

Sub morti a Palinuro, i funerali delle vittime

Le salme dei quattro sub morti nella Grotta del Sangue sono state liberate: saranno ora celebrati i funerali. Martedì 3 luglio, a Centola Palinuro, si terrà invece una messa in ricordo delle quattro vittime

Sono state liberate le salme di Andrea Pedroni, Panaghiotis (non Analotis) Telios, Susi Cavaccini e Douglas Rizzo, i quattro sub morti sabato scorso nella Grotta del Sangue a Palinuro. I corpi dei quattro sub sono stati consegnati alle rispettive famiglie e domani ci saranno i primi funerali: le esequie di Susi Cavaccini si terrano a Battipaglia alle 16, quelli di Panaghiotis Telios, il giovane greco residente a Reggio Calabria, si terranno invece alle 16 e 30 nella città dello stretto. A Palinuro invece alle 19 e 30 è stata fissata una messa in ricordo dei quattro sub, come riferito dal primo cittadino di Centola Carmelo Stanziola.

Proseguono intanto le indagini della guardia costiera di Palinuro, agli ordini del capitano Massimo Ruggiero e coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania Renato Martuscelli. Al centro dell'attenzione degli inquirenti, in particolare, i motivi che hanno spinto Douglas Rizzo, Susy Cavaccini, Andrea Pedroni e Panaghiotis Telios, una volta immersisi nella grotta, ad imboccare lo stretto cunicolo che poi si sarebbe rivelato una trappola mortale. Perché i quattro sommozzatori si trovavano in quel cunicolo? E cosa non ha permesso loro di risalire insieme agli altri quattro escursionisti, che, al contrario, sono riusciti a mettersi in salvo? Una delle ipotesi più accreditate è quella del fango sollevatosi dal fondale, che avrebbe reso la visibilità pari a zero. Proseguono le indagini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub morti a Palinuro, i funerali delle vittime

SalernoToday è in caricamento