"Delitto al Museo" tinge di "giallo" il Teatro Augusteo: scroscianti applausi per la cooperativa Galahad

Grandi e piccini, si sono calati nelle vesti di investigatori per far luce su un duplice assassinio avvenuto nel 1855, in seno all'altolocata famiglia Monroe

Scroscianti applausi, sabato sera, presso il Teatro Augusteo di Salerno, per il "Delitto al Museo" messo in scena dalla cooperativa sociale Galahad, nell'ambito della rassegna "Estate salernitana", il fitto programma di eventi promosso dall'assessorato comunale alla Cultura guidato da Antonia Willburger che si svolgerà fino al 1° ottobre.  E' approdato al Teatro di via Roma, dunque, il "Delitto al Museo", per la regia di Simona Parrilli e Maurizio Maffei, coinvolgendo la gremita platea nell'avvincente spettacolo interattivo interpretato e curato dai volontari della cooperativa Galahad che, con il patrocinio della Fondazione Scuola Medica Salernitana, gestisce il calendario eventi e la biglietteria del Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana e del Museo Roberto Papi di Salerno. Ad occuparsi del trucco degli attori, lo sponsor Happy & Glam, mentre le scenografie sono frutto della Tana del Guercio Lab, a cura di Maurizio Maffei.

Il successo

Grandi e piccini, si sono calati nelle vesti di investigatori per far luce su un duplice assassinio avvenuto nel 1855, in seno all'altolocata famiglia Monroe, giunta a Salerno dalla Cornovaglia. Scovando gli intrighi e i misteri celati nella fitta trama caratterizzata da suspence e colpi di scena, dunque, il pubblico ha potuto anche dialogare con gli attori, per poi compilare una scheda e riportare il nome del presunto colpevole individuato. I più intuitivi, nei prossimi giorni, saranno contattati dalla cooperativa sociale Galahad per ricevere un simbolico premio per il giallo risolto, alias due ingressi gratuiti per il Museo Papi e il Museo della Scuola Medica Salernitana. Non mancheranno, tra l'altro, nuovi appuntamenti che sarà possibile conoscere visitando la pagina Facebook Delitto al museo- Salerno.

La curiosità

La cooperativa sociale Galahad gestisce anche il Centro per la Legalità di Salerno patrocinato dall’assessorato comunale alle Politiche Sociali guidato da Nino Savastano. Non a caso, ieri sera, all'ingresso del Museo, sono state esposte graziose e originali mascherine e porta-mascherine artigianali, in cotone, realizzati da alcuni dei ragazzi del laboratorio sartoriale, tra le attività del Centro per la Legalità: è possibile averle in cambio in di un'offerta simbolica che sarà devoluta per le attività della cooperativa. Per info, è possibile scrivere una mail su galahadsalerno@hotmail.it o visitare la pagia Facebook del Centro per la Legalità
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento