menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'opera di Gentile

Un'opera di Gentile

Museo Roberto Papi: il "Gentil sesso" di Rosanna conquista i visitatori

L'esposizione sarà visitabile fino a domenica 1 settembre: sabato 31 dalle 9,30 alle 13 e dalle 18 alle 20, e domenica 1 settembre dalle 9,30 alle 13

Opere suggestive, intrise di mitologia ed episodi biblici, tinti di rosa. Affascinante, "Gentil Sesso", la mostra d'arte di Rosanna Gentile inaugurata al Museo Roberto Papi di via Trotula de' Ruggiero, nel cuore del centro storico di Salerno. Nell'ambito delle iniziative che la cooperativa Galahad ha messo in atto durante l'estate al Museo Papi e al Museo Virtuale della Scuola Medica di Salerno, rientra questa mostra della talentuosa artista che, con le sue tele, ha voluto rendere omaggio all'universo femminile.

Tra le tante tele, particolarmente ammirata, “Susanna al bagno”, opera che si lega all’episodio biblico raccolto nel Libro di Daniele e narra la storia di Susanna, la bella moglie di Gioacchino, un ricco ebreo che abitava in un palazzo circondato da un parco dove era solito accogliere i concittadini. Un giorno, ospiti di Gioacchino furono due signori morbosamente attratti dalla giovane Susanna, che, intanto, decise di abbattere l’afa estiva facendo un bagno. I due anziani lo scoprirono e raggiunsero di nascosto la piscina. Da qui il ricatto: se la giovane non si fosse concessa ai due vecchi, questi avrebbero riferito a Gioacchino d’averla scoperta tra le braccia di un altro uomo.

"Susanna, sebbene spaventata, non cedette al ricatto e cominciò ad urlare, attirando l’attenzione dei servi e del marito. Fu accusata di adulterio dai vecchi e, quindi, sottoposta a un lungo processo che sarebbe terminato con la condannata alla lapidazione se Daniele non fosse intervenuto. - spiega Gentile - Questi avrebbe scoperto il ricatto interrogando separatamente i due anziani, che fornirono versioni dei fatti contrastanti. Susanna fu salva (così come la sua dignità e integrità morale), mentre gli anziani furono condannati a morte. Nella tela Susanna è ritratta di schiena, immersa nel silenzio, nell’attimo che precede l’aggressione da parte dei due vecchi. A preannunciare il dramma, lo sfondo nero".

L'esposizione sarà visitabile fino a domenica 1 settembre secondo i seguenti orari: sabato 31 dalle 9,30 alle 13 e dalle 18 alle 20, e domenica 1 settembre dalle 9,30 alle 13. L'ingresso alla mostra è gratuito, mentre per coloro che intendono scoprire i tesori del Museo Papi, il biglietto d'ingresso costa 3€, 1€ ridotto per studenti e over 65. Da non perdere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento