Successo per la formazione italiana ai campionati europei 2015 di Pankration in Bulgaria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

E’ rientrata trionfante la rappresentativa italiana che ha partecipato ai Campionati Europei di Pankration che si sono tenuti a Bucarest, in Romania, dal 14 al 16 novembre.
La disciplina sportiva greca (in cui si fondevano il pugilato, senza uso del cesto, e la lotta), popolare soprattutto tra i romani, è attualmente riconosciuta ed insegnata in tutto il mondo. In occasione degli Europei, l’Associazione Imperial Eagles A.S.D. rappresentata dall’insegnante Gennaro Di Laora e gli allievi Ambrosio Raffaele, Annunziata Saverio e Giordano Vittorio, hanno conquistato la seconda posizione della categoria Pankration Palesmata e Polidams aggiudicandosi il 3° posto della classifica nazionale.
Lo sport da combattimento dal contenuto formativo psicofisico con dei valori morali ed etici, insegnato anche come difesa personale, ha conquistato l’intero pubblico presente in Bulgaria, proprio come la formazione italiana accolta con grande manifestazione d’affetto.
Sull’esperienza appena conclusa, l’insegnante Gennaro Di Laora ha dichiarato: “La forma di combattimento a contatto pieno controllato è una disciplina che ha rispetto dell’avversario. Si conclude con la resa dell’avversario ma finisce sempre con una stretta di mano tra gli avversari. Dopo varie esperienze in giro per il mondo, praticando la disciplina del Jūdō che mi ha permesso di calcare una serie di podi, ho rivolto la mia attenzione al Pankration partecipando ai Mondiali nel 2012, conquistando l’ennesima medaglia di bronzo. Da lì ho deciso di fare formazione; una scelta che mi reca grande soddisfazione e l’ultima riguarda proprio l’esperienza appena conclusa. Gli allievi che ho accompagnato in Bulgaria, scelti a rappresentare l’Italia, hanno dovuto lavorare sodo e vincere il Campionato Italiano nelle loro categorie. Con tre allievi abbiamo portato a casa sette medaglie (4 d’argento e 3 di bronzo). Ora l’attenzione è concentrata sulle lezioni di Jūdō e Pankration che tengo in provincia di Napoli (San Gennarello di Ottaviano e San Vitaliano) e sulle prossime gare”.

Torna su
SalernoToday è in caricamento