rotate-mobile
Cronaca San Valentino Torio

Blitz nell'opificio di San Valentino Torio: sversavano reflui industriali nel Sarno

La ditta effettuava lo scarico delle acque reflue industriali prodotte, mediante un articolato e complesso sistema di canalizzazioni sotterranee e pozzetti di raccolta che permettevano un illecito by-pass dell’impianto di depurazione interno

Blitz in un importante sito industriale dedito ad attività di lavorazione e confezionamento di prodotti ortofrutticoli, a San Valentino Torio. La Capitaneria di Porto di Salerno, insieme alla Stazione Carabinieri di San Valentino Torio ed a funzionari delle Guardie Ambientali del WWF di Salerno hanno accertato che il complesso industriale in questione esercitava la propria attività aziendale in violazione di molteplici norme e prescrizioni imposte dal Testo Unico dell’Ambiente. La ditta, infatti, effettuava lo scarico delle acque reflue industriali prodotte, mediante un articolato e complesso sistema di canalizzazioni sotterranee e pozzetti di raccolta che permettevano un illecito by-pass dell’impianto di depurazione interno. L'opificio immetteva i reflui direttamente in un adiacente canale consortile, che si inserisce nel bacino idrografico del fiume Sarno.

Guardia Costiera, Carabinieri e WWF hanno scoperto, come se non bastasse, che tali reflui illecitamente immessi nei corsi d’acqua superavano anche i limiti tabellari prescritti.Non solo: è emersa anche una illecita gestione dei rifiuti speciali prodotti dall’opificio: hanno smaltito numerose tonnellate di rifiuti, che sono risultate assunte in carico dalla ditta e mai conferite a ditte autorizzate per il loro successivo smaltimento. Finisce nei guai, dunque, il titolare dell’industria denunciato all'Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz nell'opificio di San Valentino Torio: sversavano reflui industriali nel Sarno

SalernoToday è in caricamento