rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Agropoli

Svincolo di Agropoli, il Comune lo apre e la Provincia lo richiude: "Atto illegittimo"

Grazie ai lavori di messa in sicurezza di cui si è fatto carico il Comune, la strada era stata riaperta, ma per la Provincia si è trattato di “un intervento abusivo”

E' stato riaperto appena venerdì, lo svincolo di Agropoli Nord sulla Sp 430, grazie ai lavori di messa in sicurezza di cui si è fatto carico il Comune, a seguito della frana che rendeva impercorribile il tratto. Ma per la Provincia si è trattato di “un intervento abusivo”, ragion per cui la strada è stata nuovamente chiusa. L’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Attilio Pierro lo ribadisce sul Giornale del Cilento: “L’Amministrazione provinciale ha sempre dimostrato la propria disponibilità istituzionale affinché l’iter per la messa in sicurezza dell’area fosse rapido e corretto, avendo ben presente che la chiusura di tale svincolo comporta difficoltà importanti per la mobilità delle comunità locali".

"Non si può sottacere, però – continua Pierro - che il Comune, prima evitando di emettere l’ordinanza nei confronti dei proprietari del costone franato, poi eseguendo abusivamente i lavori e aprendo il tratto viario senza averne titolo, ha compiuto più atti illeciti. Un modus operandi avventato, che ha costretto la Provincia a richiudere lo svincolo”.

Agostino Sica, ingegnere e responsabile dell’area assetto e utilizzazione del territorio di Agropoli, parla di arroganza e strafottenza da parte della Provincia. La querelle, dunque, continua. Ma a rimetterci, come sempre, cittadini e turisti diretti in Cilento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svincolo di Agropoli, il Comune lo apre e la Provincia lo richiude: "Atto illegittimo"

SalernoToday è in caricamento