Cronaca

Tagli sulle spese sanitarie: il governatore De Luca rassicura i centri riabilitativi

Secondo le associazioni, il decreto comporterebbe l’interruzione dell’assistenza alle persone con disabilità, disagi alle famiglie e un ridimensionamento dei livelli occupazionali

Ieri una delegazione del Coordinamento regionale AIAS-Anffas Onlus, rappresentativo di 51 strutture di riabilitazione e Centri Diurni disabili, nonché di Fisiokinesiterapia in Campania, ha incontrato a Napoli il governatore Vincenzo De Luca. "Le ragioni risiedono nella paventata applicazione dei tagli pari all’11% della spesa sanitaria del comparto privato confermati, tra l'altro, dal Commissario ad Acta per il Piano di Rientro con il DCA n. 8/2016 per gli anni 2015 e 2016. - si legge sulla nota dell'Anffas- Questo decreto, di fatto, comporterebbe l’interruzione dell’assistenza alle persone con disabilità, disagi alle famiglie e un ridimensionamento dei livelli occupazionali".

 

Il Presidente De Luca ha rassicurato il Coordinamento assumendo l'impegno di interloquire personalmente con il Commissario al fine di scongiurare disagi. Annunciato, inoltre, un tavolo di confronto per individuare approcci e soluzioni a lungo termine sul tema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli sulle spese sanitarie: il governatore De Luca rassicura i centri riabilitativi
SalernoToday è in caricamento