menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Taglio abusivo di legna nel Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni

Nell’ambito di servizi di vigilanza ambientale e controllo del territorio, il Corpo Forestale dello Stato di Vallo della Lucania, ha scoperto nei comuni di Trentinara, Campora, Castel San Lorenzo, Camerota e Ceraso il taglio abusivo di numerosi alberi

Nell’ambito di servizi di vigilanza ambientale e controllo del territorio, il Corpo Forestale dello Stato di Vallo della Lucania, ha scoperto nei comuni di Trentinara, Campora, Castel San Lorenzo, Camerota e Ceraso il taglio abusivo di numerosi alberi ricadenti su terreni demaniali e privati. Tutte le località oggetto degli abusi ricadono in zone di particolare valenza naturale, sottoposte a vincolo idrogeologico, nonché nel perimetro dell’area protetta del Parco Nazionale del Cilento  Vallo di Diano e Alburni.

Inoltre, in località “Marco Cozzo” in agro del comune di Trentinara, è stato sorpreso un uomo che con l’aiuto di una motosega stava tagliando alcune piante di specie quercina. Ispezionando accuratamente i luoghi, è emerso che erano state tagliate e pronte per essere trafugate dieci piante di leccio. Dalle indagini, l’uomo è risultato sprovvisto di ogni autorizzazione. Gli sono stati sottoposti a sequestro penale gli strumenti utilizzati per il taglio e tutta la legna che è stata trasportata e depositata presso un sito del Comune. L’uomo, denunciato per furto e danneggiamento alla Autorità Giudiziaria, rischia la reclusione da sei mesi a tre anni.

Intanto, a Laurino, in località “Calore” in agro di Campora su proprietà comunale, è stato scoperto il taglio da parte di ignoti di piante di cerro, parzialmente depezzate giacenti a terra pronte per essere trafugate. Vista l’impossibilità di poter risalire agli autori del reato, sono state sequestrate circa quaranta quintali di legna da ardere, trasportata, depositata e custodita presso un’area adeguatamente recintata di proprietà del comune.  Per i casi accertati nei comuni di Castel San Lorenzo, Camerota e Ceraso proseguono le indagini da parte del Corpo Forestale, per rintracciare i responsabili dei furti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento