Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Bocciato all'esame di abilitazione, il Tar riammette un aspirante avvocato: "Mancava il prof"

Al tribunale amministrativo regionale di Salerno aveva, infatti, un aspirante legale aveva chiesto l’annullamento del verbale di una sottocommissione di Salerno nella parte in cui viene “valutata negativamente la prova orale” sostenuta due anni fa

Viene bocciato all’esame orale di abilitazione. Ma il Tar accoglie il suo ricorso consentendogli di ripetere il medesimo esame per diventare avvocato. Al tribunale amministrativo regionale di Salerno aveva, infatti, un aspirante legale aveva chiesto l’annullamento del verbale di una sottocommissione di Salerno nella parte in cui viene “valutata negativamente la prova orale” sostenuta due anni fa.

La motivazione

Per il collegio giudicante - riporta Il Mattino - il ricorso è fondato in quanto “risulta dai verbali che, alla seduta del 4 dicembre 2018, chiamata ad esaminare i candidati della sessione del 2017,  che la terza sottocommissione che ha esaminato il ricorrente era composta da quattro avvocati ed un magistrato”. Perciò, “risulta palese che la commissione che ha esaminato il ricorrente era formata in maniera difforme dalle previsioni di legge”. Il Tar, annullando il verbale, ricorda che la commissione d’esame, invece, deve essere composta, come previsto dalla legge, da tre avvocati membri effettivi e tre supplenti, un magistrato membro effettivo e un supplente; un professore universitario o un ricercatore confermato in materie giuridiche effettive e un supplente. Insomma, ora l’aspirante avvocato potrà sostenere nuovamente l’esame durante la prossima sessione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciato all'esame di abilitazione, il Tar riammette un aspirante avvocato: "Mancava il prof"
SalernoToday è in caricamento