Cronaca Stadio Arechi

Via libera del Tar al Lido Marina d’Arechi, la decisione

Come riporta La Città, la seconda sezione del Tribunale Amministrativo Regionale ha accolto il ricorso presentato dalla società, sospendendo l’esecutività del provvedimento impugnato

Via libera del Tar al Lido Marina d’Arechi. Come riporta La Città, la seconda sezione del Tribunale Amministrativo Regionale ha accolto il ricorso presentato dalla società, sospendendo l’esecutività del provvedimento impugnato, con il quale il direttore dello Sportello Unico del Comune ha disposto, il 30 giugno, il diniego e formale divieto di prosecuzione dell’attività di stabilimento balneare e della connessa attività di somministrazione di alimenti e bevande.

La società Marina d’Arechi spa, titolare dell’omonimo porto, aveva interesse ad adibire una spiaggetta a stabilimento balneare, ma il Comune aveva disposto il divieto di prosecuzione dell’attività perché sarebbe pendente un precedente procedimento finalizzato al rilascio di un provvedimento unico, alla società Marina d’Arechi Spa, per l’installazione di strutture e attrezzature per l’insediamento di uno stabilimento balneare. "Gli atti impugnati sono manifestamente illegittimi e vanno impugnati", si legge nel ricorso. Innanzitutto perchè "la pubblica amministrazione non può disporre l’immediata cessazione dell’attività, ma deve assegnare un termine, non inferiore a trenta giorni, entro il quale il privato può conformare la propria attività". "Il danno - si legge ancora nel documento - è gravissimo. Siamo a luglio. L’attività è regolarmente in esercizio". Inoltre è stato sottolineato che la società ha assunto dieci dipendenti, che avrebbero corso il rischio di perdere il posto di lavoro. I giudici della seconda sezione hanno riconosciuto l’oggettivo pregiudizio cui sarebbe esposta la società ricorrente nelle more della trattazione collegiale dell’incidente cautelare, consistente nella prospettata interruzione dell’attività di esercizio, accogliendo dunque l’istanza cautelare monocratica e sospendendo l’esecutività del provvedimento impugnato.  La trattazione dell’istanza cautelare è stata fissata al 19 luglio.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera del Tar al Lido Marina d’Arechi, la decisione

SalernoToday è in caricamento