menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Castellabate

Castellabate

Castellabate, il Consiglio Comunale riduce la tariffa TARI

Le modifiche riguardano alcune decurtazioni per varie categorie: per le utenze domestiche in caso di abitazioni con un unico occupante, lo sgravio è stato esteso a tutti i residenti da più di dieci anni


L’Amministrazione di Castellabate ha approvato, durante il Consiglio Comunale dello scorso 30 marzo, la modifica del regolamento per l’istituzione e l’applicazione della Tassa sui rifiuti con la conseguente riduzione della tariffa TARI. Le modifiche riguardano alcune decurtazioni per varie categorie.

Utenze domestiche

In caso di abitazioni con un unico occupante, lo sgravio è stato esteso a tutti i residenti nel comune da più di dieci anni consecutivi e non esclusivamente, come nel precedente regolamento, ai cittadini ultra-sessantenni. Altri tagli in bolletta verranno effettuati grazie al “Sistema Premialità”, che consente di premiare i cittadini sulla raccolta differenziata, attraverso il conferimento e la pesatura dei rifiuti presso l’isola ecologica comunale.

Ristoranti

Altre riduzioni destinate alle attività riguarderanno le aree esterne di ristoranti e bar con un taglio del 50%. Attraverso tali tariffe si prevede una riduzione totale di circa 180mila euro sul ruolo TARI del 2018, che si andranno a sommare alle detrazioni già adottate nel 2017 di circa 200mila euro, effettuate attraverso un’azione puntuale e metodica di ascolto allo sportello e che hanno permesso di adeguare il tributo in termini di sgravi (compostaggio, unico occupante, famiglie con portatori di handicap, concessioni demaniali) e di verificare l’applicazione del regolamento.

Il commento

"Dobbiamo sottolineare che la legge obbliga la copertura totale del costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti da finanziare attraverso la TARI, una spesa che nel nostro Comune è in linea con i fabbisogni standard", commenta il Sindaco Costabile Spinelli - si tratta di un adeguamento del regolamento che lo rende più coerente alle esigenze dei contribuenti consentendo un ulteriore abbattimento per alcune categorie che non avevano trovato spazio nella fase di prima applicazione dell’imposta, tutto questo prevedendo ulteriori miglioramenti del servizio". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento