Corde e lenze attorcigliate alla pinna: tartaruga salvata a Salerno

Un volontario dell'Enpa: "Se recuperate tartarughe in difficoltà, non provate a tirar via o tagliare le corde o le lenze se non ve lo consigliano i biologi"

Corde e lenze attorcigliate alla pinna anteriore destra e con la pinna posteriore destra fratturata: così si presentava la tartaruga recuperata giovedì sera a Salerno, dai volontari dell'Enpa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appello

"Cordame e lenze sono ciò che ci identifica, incivili. Usiamo il mare 12 mesi all'anno come una pattumiera, poi però a luglio ed agosto pretendiamo di trovarlo pulito. - ha osservato un volontario - Un grazie agli amici e biologi del centro A. Dohrn che, come noi, non hanno orari. Se recuperate tartarughe in difficoltà, non provate a tirar via o tagliare le corde o le lenze se non ve lo consigliano i biologi. Tenetela in una bacinella con un panno sotto e senza acqua e con un panno bagnato sul carapace", ha concluso amareggiato l'animalista.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Pastena, palpeggiata nelle parti intime mentre torna a casa: indagini in corso

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

Torna su
SalernoToday è in caricamento