menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sos Teatro dei Burattini “Ferraiolo”, l'appello di Villani al Governo

La parlamentare salernitana: "Chiederò al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini di richiedere, per tale forma di teatro, il riconoscimento di patrimonio immateriale culturale Unesco"

Tutela del Teatro itinerante e degli spettacoli viaggianti. La deputata Virginia Villani sposa la battaglia per garantire regole certe e sostegno per il settore, con particolare attenzione alle realtà del Teatro dei Burattini, come quello dei fratelli Ferraiolo di Salerno: “Un rilancio necessario che potrebbe coinvolgere anche le scuole e i Centri Culturali italiani. Chiederò al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini di richiedere, per tale forma di teatro, il riconoscimento di patrimonio immateriale culturale Unesco”.

L'annuncio

Con il Decreto Rilancio il Governo ha dato un aiuto fattivo all'ambito del teatro e degli spettacoli dal vivo: “Nel 2020 sarà erogato un anticipo del contributo pari all’80% di quanto ricevuto nel 2019. Il restante 20% verrà erogato in base alle attività svolte a causa dell’emergenza Covid-19, della tutela dell’occupazione e della riprogrammazione degli spettacoli. L’erogazione dei contributi nel 2021 avverrà in deroga alla durata triennale della programmazione sulla base delle attività effettivamente svolte e rendicontate nel 2020. Nel 2020 il Fondo unico per lo spettacolo potrà essere utilizzato anche per integrare gli strumenti di sostegno al reddito dei propri dipendenti” spiega la deputata Villani “Nonostante i fondi messi a disposizione finora però, i promotori dei Teatri dei Burattini, sostengono di non riuscire ad avere il giusto supporto dopo lo stop forzato per l'emergenza Covid19”.

L'appello

I Teatri dei Burattini sono parte della storia artistica teatrale italiana: si tratta di spettacoli viaggianti, altamente culturali e pedagogici, che da sempre distribuiscono sorrisi, gioia, emozioni. “E' necessario nel medio periodo, prevedere un ulteriore sostegno per un patrimonio molto importante per l'Italia e in particolare, per la Campania. Per questo motivo ho accolto la richiesta di aiuto della famiglia Ferraiolo di Salerno e di altre realtà locali dell'Agro Sarnese e del Napoletano che da generazioni danno vita a questa preziosa forma d'arte: mi impegnerò ad accendere i riflettori sulla necessità di intraprendere ogni azioni possibile volta a sostenere questo ambito artistico. Il rilancio potrebbe partire dalle scuole e dai centri culturali nazionali, regionali e comunali” dichiara la deputata Villani: “Mi occuperò personalmente della vicenda del teatro Ferraiolo e di tutti gli artisti che in questo momento difficile si trovano ad affrontare prove durissime di sopravvivenza: reputo doveroso dare speranza a chi si trova in ginocchio in questo momento e da cittadina campana, cercherò soluzioni adeguate con interlocuzioni con i Ministeri di competenza, per rispondere concretamente alle loro richieste. Il teatro è parte importante della cultura italiana, anche quello di strada, e abbiamo il dovere di tutelarlo alla stregua di tutte le bellezze artistiche, patrimonio unico della nostra Nazione. Per questi motivi, inoltre, chiederò al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini di richiedere, per tale forma di teatro, il riconoscimento di Patrimonio immateriale culturale Unesco” conclude Villani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento