menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentata estorsione con metodo mafioso: due arresti nell'Agro

Come accertato dai carabinieri, i due, nella prima metà di maggio, avevano minacciato due imprenditori intenti ad operare in un cantiere sito a Mercato San Severino

Carabinieri in azione, stamattina, a Mercato San Severino e Nocera Superiore: i miliari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica-DDA nei confronti dei pregiudicati Pietro Desiderio (classe 1979, originario di Pagani) e Emanuele Filiberto Arena, (classe 1986, di Nocera Superiore), entrambi accusati di “tentata estorsione” in concorso, aggravata dal “metodo mafioso”.

Come accertato dai carabinieri, i due, nella prima metà di maggio, avevano avvicinato due imprenditori intenti ad operare in un cantiere sito a Mercato San Severino, formulando loro richieste di denaro a scopo chiaramente estorsivo, con minacce e condotte tipicamente camorristici. La collaborazione delle vittime ha notevolmente contribuito ad una fulminea conclusione delle indagini, che proseguono per verificare l’eventuale coinvolgimento degli indagati in altri episodi simili. Nel corso degli ultimi mesi, sempre nel territorio dell’Agro Nocerino- Sarnese, a Scafati, ci sono stati altri due casi di tentata estorsione risolti dalla Direzione Distrettuale Antimafia e dalle forze dell’ordine, proprio grazie alla proficua collaborazione di vittime ed inquirenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento