rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Via Luigi Guercio / Via Luigi Guercio

"Signora, si ricorda di me?": tentata truffa in via Guercio, l'appello di una ultraottantenne

Fortunatamente, la vittima del tentato colpo ha immediatamente compreso che l'automobilista le stava mentendo, chissà per quali fini truffaldini

"Scusi signora, si ricorda di me? Sono un amico di sua figlia": con questa scusa, un presunto truffatore a bordo di un'auto, questa mattina, ha avvicinato una ultraottantenne, in via Luigi Guercio. La donna, nostra lettrice, ha tuttavia fatto presente all'uomo di non aver figlie: l'automobilista, dunque, ha subito cambiato versione, sottolineando che si era confuso e che intendeva riferirsi alla nipote della donna, a suo dire sua amica.

Il fatto

Fortunatamente, la vittima del tentato colpo ha immediatamente compreso che l'automobilista le stava mentendo, chissà per quali fini truffaldini. Così, accelerando il passo, si è allontanata. "Certamente avrebbe provato a chiedermi somme di denaro e a truffarmi - ha osservato la nostra lettrice- Credo sia opportuno incrementare i controlli sulla Lungoirno e in via Guercio in particolare, di prima mattina come in tarda serata, in quanto, quando non c'è particolare passeggio, persone anziane e non, possono essere a rischio e cadere nella trappola di imbroglioni che agiscono indisturbati", ha concluso la donna. Si raccomanda prudenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Signora, si ricorda di me?": tentata truffa in via Guercio, l'appello di una ultraottantenne

SalernoToday è in caricamento