menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ha tentato di violentare una minore": giovane assolto dopo dodici mesi di carcere

Il pm aveva chiesto la condanna a cinque anni per tentata violenza sessuale e porto abusivo di arma. Ma, gli avvocati difensori dell’imputato, sono riusciti a dimostrare l’inattendibilità del racconto della giovane

E’ stato assolto, perché “il fatto non sussiste”, il 37enne di Vallo della Lucania che, tre anni fa, era stato accusato di aver tentato di violentare una ragazzina minorenne del posto. La sentenza è stata emessa, giovedì scorso, dal tribunale di Vallo. Il pm aveva chiesto la condanna a cinque anni per tentata violenza sessuale e porto abusivo di arma. Ma, gli avvocati difensori dell’imputato, sono riusciti a dimostrare l’inattendibilità del racconto della giovane.

La storia

I fatti risalgono al 2018 quando la 16enne, dopo aver raccontato la violenza che avrebbe subito dall’uomo, sporse denuncia ai carabinieri. Secondo la sua versione, il 37enne l’avrebbe bloccata e sotto la minaccia di un coltello avrebbe tentato di stuprarla. Ma la minore, approfittando di un momento di distrazione, intento ad abbassarsi i pantaloni, sarebbe riuscita a scappare. Di qui le indagini che, il 9 febbraio 2019, portarono all’arresto dell’uomo e alla reclusione nel carcere vallese. Per quattro volte, nel corso dell’ultimo anno, sia il tribunale di Napoli che il tribunale del Riesame hanno respinto la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali difensori. Ieri sera, subito dopo la sentenza di assoluzione, è tornato in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento