Cronaca

Tentata violenza sessuale a Battipaglia, interviene il Ministro Salvini

Salvini: "SCHIFOSO. Con il #DecretoSicurezza che ho in mente questi delinquenti dovrebbero essere subito ESPULSI, altro che asilo o tutele!”

L'avrebbe seguita a piedi e, in una traversa isolata, la avrebbe raggiunta tentando di molestarla. Questo è quanto sarebbe avvenuto a Battipaglia ieri sera:  una 13enne, secondo quanto riportato da La Città, avrebbe rischiato di essere violentata. A salvare la vittima, sarebbe stato il cugino di 13 anni: il presunto aggressore, un extracomunitario con regolare permesso di soggiorno, si sarebbe subito allontanato, ma poi sarebbe stato rintracciato dagli agenti della polizia per gli accertamenti del caso (l'uso del verbo condizionale è obbligatorio in quanto non sono pervenute comunicazioni da fonti ufficiali sul fatto ndr).

A dire la sua sull'increscioso episodio, il vicepremier e capo del Viminale Matteo Salvini che, apprendendo la notizia, ha espresso il suo commento sui social:

“Questa notizia sicuramente nei tigì non la troverete. Nella serata di ieri a Battipaglia (Salerno) la Polizia di Stato ha arrestato per tentata violenza sessuale e lesioni dolose il cittadino nigeriano C. U. di 40 anni (RICHIEDENTE ASILO e in possesso del foglio di soggiorno) con l’accusa di essersi abbassato i pantaloni e aver palpeggiato una ragazzina di 13 anni, oltre che di aver aggredito il cuginetto di 12 anni intervenuto per difenderla, mandandolo all’ospedale. SCHIFOSO. Con il #DecretoSicurezza che ho in mente questi delinquenti dovrebbero essere subito ESPULSI, altro che “asilo” o “tutele”!”



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata violenza sessuale a Battipaglia, interviene il Ministro Salvini

SalernoToday è in caricamento