menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Corso Garibaldi

Corso Garibaldi

Tentato furto al negozio di telefonia di Corso Garibaldi: due denunce

Intanto, poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore hanno denunciatouna donna della Repubblica Dominicana 27enne, residente a Nocera, accusata di favoreggiamento della prostituzione

Denunciati due stranieri per aver tentato un furto in un negozio di telefonia di Corso Garibaldi. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Salerno e svolti dal personale della Polizia di Stato, ieri sera, a seguito di una segnalazione, sono stati immediatamente inviati equipaggi dell’Ufficio Prevenzione Generale che in breve tempo ed a poca distanza dal luogo del reato, in viaScaramella, hanno individuato e bloccato, a bordo di un’auto, due persone: K. T. nato in Polonia e B. S. nato in Georgia, entrambi 41enni.

Gli agenti hanno condotto i fermati presso gli uffici della Questura per ulteriori accertamenti e hanno denunciato entrambi per concorso in tentato furto, trattenendo K. T. per consentirne l’identificazione certa, mentre il complice è stato rilasciato in quanto provvisto di un regolare permesso di soggiorno.

Nel corso degli stessi servizi di vigilanza, gli agenti hanno anche denunciato un cittadino georgiano di 26 anni perché non in regola con le norme vigenti sull’immigrazione, un altro cittadino romeno 36enne ed una donna di nazionalità italiana di 45 anni, entrambi inosservanti al foglio di via obbligatorio emesso nei loro confronti dal Questore, con divieto di far ritorno a Salerno per tre anni.

Infine, i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore hanno denunciato una donna della Repubblica Dominicana 27enne, residente a Nocera, accusata di favoreggiamento della prostituzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento