menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentato omicidio ad Angri: scatta il primo fermo per l'agguato

Secondo quanto emerso dalle indagini, i due in moto avrebbero messo in atto una vera e propria rappresaglia nei confronti di una delle due vittime, obiettivo designato dell'agguato, per precedenti dissapori legati ad affari illeciti comuni

Ieri sera, i carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, al termine di una serrata e minuziosa indagine, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un incensurato di Angri, P.A.R. 34enne, ritenuto responsabile del grave fatto di sangue di sabato pomeriggio. Come è noto, infatti, due pregiudicati sono stati gambizzati mentre prelevavano dei soldi alle poste, da due uomini in moto, con il volto coperto dal casco integrale.

Il 34enne, nel corso delle attività investigative avviate subito dopo il tentato omicidio, è stato individuato quale conducente della moto utilizzata per portare a termine il raid punitivo, insieme al complice, al momento, irreperibile. Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dal Procuratore di Nocera Inferiore e dal sostituto, i due avrebbero messo in atto una vera e propria rappresaglia nei confronti di una delle due vittime, obiettivo designato dell’agguato, per precedenti dissapori legati ad affari illeciti comuni e nella circostanza, ferendo occasionalmente l’altro pregiudicato in sua compagnia. P.A.R. è stato condotto al carcere di Salerno, a disposizione dell’Autorità giudiziaria nocerina, mentre continuano senza sosta le ricerche del complice attualmente irreperibile.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento