menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura a San Giovanni a Piro, donna tenta il suicidio per mezzo del gas

La donna, che si è scoperto affetta da una grave crisi depressiva, ha tentato il suicidio aprendo una bombola di gas gpl e barricandosi in casa con la figlia. Le due sono state salvate dai carabinieri

Tragedia sfiorata a Scario (foto), frazione del comune di San Giovanni a Piro. Una donna romena di 30 anni si è barricata in casa insieme alla figlioletta. In precedenza la donna aveva volontariamente permesso la fuoriuscita di gas gpl da una bombola all'interno dell'abitazione, con la chiara volontà di suicidarsi. I carabinieri della locale stazione sono intervenuti e hanno tentato di convincere la donna a desistere, ma quest'ultima non ha voluto sentire ragioni.

I militari hanno allora sfondato la porta d'ingresso, che era stata ostruita da un frigorifero ed altri elementi. I militari sono riusciti a salvare la donna e la figlia. La trentenne aveva in mano due grossi coltelli da cucina ed un carabiniere, nel corso del salvataggio, è rimasto ferito al braccio sinistro: è stato giudicato guaribile in tre giorni. La donna e la bambina sono state portate all'ospedale civile di Sapri e in seguito si è scoperto che la trentenne è affetta da una grave crisi depressiva.

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento