menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Tenuta (foto Fb)

La Tenuta (foto Fb)

Tenuta Porta di Ferro: un paradiso verde tra suggestioni e sperimentazioni

Il territorio salernitano vanta un piccolo gioiello intriso di storia e natura: Tenuta Porta di Ferro, a Battipaglia, "una delle masserie più belle della Campania", come osservato dalla rivista Gardenia, nell'aprile 2015

Tra le tante bellezze che possiede, il territorio salernitano ha anche un piccolo gioiello intriso di storia e natura: Tenuta Porta di Ferro, a Battipaglia. In una fertile pianura tra la costiera Amalfitana ed il Cilento, dagli inizia dell' 800, la Tenuta è il cuore di un'ininterrotta attività agricola. Storica protagonista nell'allevamento di bufale e cavalli, dopo la grande bonifica degli anni '30 è stata convertita in una moderna azienda agricola, specializzata nella produzione di kiwi.

La casa padronale ha il suo perno focale nell'antica Torre Grimalda della seconda metà del XVII secolo, già casino di caccia Doria d' Angri. Intorno ad essa le abitazioni, le stalle, il caseificio, il forno, i silos ed i giardini racchiudono la memoria del luogo. "Il progetto dei giardini comincia negli anni '20 con l'introduzione di filari di platani, cycas e palme delle Canarie. - si legge sul sito dedicato al luogo ameno - La svolta decisiva avviene nella seconda metà del secolo con l'ingresso di numerose piante come Magnolia grandiflora, Araucaria excelsa, Pinus pinea, melograni,bordure di hydrangee, spalliere di bouganvillea, rose rampicanti, bignonie e macchie di arbusti. Sono questi gli elementi fondanti del primo dei giardini della Tenuta: il Giardino Novecento".

E negli ultimi anni, dalla spinta creativa e dal profondo desiderio di nuovi spazi, sono nati il Giardino dell'Orto, il Giardino dei Silos ed il Giardino delle Sperimentazioni, tra elementi d'acqua e paesaggi effimeri. Più unica che rara la continuità lineare tra ogni giardino per la presenza di bordure marginali e trasversali che disegnano i percorsi e le prospettive variando altezza, spessore e tessitura attraverso un impiego di specie arbustive di piccola taglia ed erbacee perenni coltivate e spontanee. Non manca l'inserimento progressivo di nuove specie e varietà di ambienti mediterranei, incrementando la collezione botanica dei giardini. Attualmente, Porta di Ferro, ospita eventi e giornate dedicate a factory activities, workshops e seminari con la possibilità di brunch, wine&food tasting, light lunch e tea time. L'antica proprietà del casato Doria D’Angri rappresenta un piccolo paradiso per la nostra provincia, confermandosi, tra l'altro,  "una delle masserie più belle della Campania", come osservato dalla rivista Gardenia, nell'aprile 2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento