rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Gioi / Via Vittorio Veneto

Gioi Cilento, spegne cento candeline nonna Teresa Elvira De Marco

Ha festeggiato i suoi 100 anni, Teresa Elvira De Marco, alla presenza del sindaco di Gioi che le ha donato una targa. La centenaria: "Bisogna sempre lavorare: solo mantenendosi in attività è possibile superare le difficoltà"

Ha compiuto cento anni, ieri,  Teresa Elvira De Marco, più nota a Gioi come zia Elvira. A benedirla, il parroco don Guglielmo Manna, presente alla sua festa di compleanno, insieme al sindaco Andrea Salati che le ha regalato una targa ricordo.“Bisogna sempre lavorare – ha risposto zia Elvira a chi le ha chiesto la ricetta della longevità  – perché solo mantenendosi in attività è possibile superare le difficoltà che la vita presenta”. Prima nei campi, poi come sarta e ancora come artista del ricamo, la centenaria nella sua lunga vita ha, infatti, sempre lavorato. Esempio di donna forte, colonna per l’unità della famiglia, zia Elvira ha ricevuto gli auguri dai suoi cinque figli, Antonio, Giovanna, Raffaele, Elio e Florenzo, dagli altri parenti e dalle numerose persone che le vogliono bene.

“Ho sempre gestito la famiglia – spiega l' arzilla nonnina che serba nel cuore il ricordo del marito Eugenio, scomparso all'età di 92 anni – e ora mi godo i miei nipoti e pronipoti”. Tra i momenti che non vorrebbe rivivere zia Teresa, più giovane di 4 anni rispetto alla cognata  Diomira Pagano, la prima guerra mondiale che ha strappato la vita al fratello. "Zia Elvira è espressione di un mondo di altri tempi fatto di voci, di sentimenti, di comportamenti che evocano, con naturale emozione un passato che appartiene a noi tutti, ed è così entrata di diritto nel gruppo che ha dato e dà lustro al Progetto Parco Genetico del Cilento’”, ha osservato il sindaco Salati.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioi Cilento, spegne cento candeline nonna Teresa Elvira De Marco

SalernoToday è in caricamento