Cronaca

Termovalorizzatore, Iannuzzi e Buonavitacola: "Evitiamo forzature, il Governo è con noi"

I due deputati salernitani del Partito Democratico intervengono sulla scelta del Senato di modificare le disposizioni del decreto legge n. 91/2014 sulla nomina di un commissario ministeriale

I deputati salernitani del Pd Tino Iannuzzi e Fulvio Buonavitacola esprimono condivisione per la scelta del Senato di modificare in profondità le disposizioni del decreto legge n. 91/2014 sulla nomina di un commissario ministeriale per la realizzazione del termovalorizzatore nel Comune di Salerno. “E’ una decisione giusta e responsabile – dichiarano i due esponenti dem -  avvenuta in nottata nelle competenti commissioni del Senato, con l’approvazione di un emendamento del Pd, presentato dal capogruppo Pd in Commissione ambiente Caleo e dai senatori Pd della Campania Cuomo, Capacchione, Sollo, Saggese, con il parere favorevole del Governo”.

Per Iannuzzi e Buonavitacola “adesso si apre una fase nuova, rispetto alla precedente procedura di gara, che potrà consentire, entro sei mesi dalla nomina del Commissario, valutazioni ponderate ed approfondite, con particolare attenzione alle novità sopravvenute rispetto alle originarie previsioni dell’impianto. In particolare - spiegano - si dovrà tener conto dello stato della raccolta differenziata in atto ed  in proiezione previsionale alla data di attivazione dell’impianto ; della produzione complessiva di rifiuti;  di ogni innovazione maturata dal punto di vista delle migliori tecnologie utilizzabili. Si tratta di preliminari valutazioni, coma ha rappresentato in questi giorni Sindaco di Salerno al Ministro dell’Ambiente, che devono precedere ogni decisione sulla realizzazione dell’impianto, sul suo dimensionamento, il suo bacino di utenza e sulle sue caratteristiche tecnologiche”.

“Sono stati introdotti adeguati meccanismi per garantire la vigilanza del Comune di Salerno e dei Comuni confinanti sulla realizzazione, attivazione e funzionamento dell’impianto. Il Pd  - concludono -  continuerà in ogni sede ad agire per la puntuale applicazione della nuova disposizione e farà ad ogni livello la sua parte al fine di organizzare su basi nuove il ciclo dei rifiuti in Campania, ponendo fine alla perdurante ed irresponsabile inerzia della Regione.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termovalorizzatore, Iannuzzi e Buonavitacola: "Evitiamo forzature, il Governo è con noi"

SalernoToday è in caricamento