rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Cinque scosse di terremoto in poche ore: paura tra Cilento e Vallo di Diano

In alcuni comuni dell'entroterra i cittadini sono scesi in strada. I movimenti tellurici sono stati avvertiti soprattutto a Giungano, Cicerale, Capaccio, Albanella e Roccadaspide

Tre scosse di terremoto nel giro di poche ore. Tanta paura nella serata di ieri e questa notte tra il Cilento e Vallo di Diano, nella zona a sud di Salerno. Il primo movimento tellurico di magnitudo 3.7 è stato registrato alle 20.35 con epicentro a Roccadaspide. Successivamente si sono registrate altre scosse nella stessa zona: alle 23.44 con magnitudo 3.7 e poi alle 0.25 e 0.27 entrambe di intensità 2.2. Nuova scossa di terremoto, stamane poco dopo le 9, per fortuna di bassa intensità: magnitudo 2,6. L'epicentro è stato localizzato a Pontecagnano

Paura nelle località del Cilento, per la scossa di terremoto avvertita in particolare dai residenti nei comuni di Giungano, Cicerale, Capaccio, Albanella e Roccadaspide che hanno contattato i vigili del fuoco del comando provinciale per chiedere informazioni."Da una prima ricognizione sul territorio colpito dal sisma di magnitudo 3.7 registrato non risultano danni - fa sapere l'assessore regionale alla Protezione civile Edoardo Cosenza - La sala operativa ha già provveduto a sentire i sindaci dei comuni prossimi all'epicentro (Castelcivita, Capaccio-Paestum, Giungano), vigili del fuoco del comando provinciale di Salerno e carabinieri della locale stazione che non hanno segnalato situazioni critiche. Prosegue la ricognizione sul territorio".

Al momento, dunque, non si registrano danni a persone o cose anche se molti cittadini sono scesi in strada nell’entroterra cilentano nei minuti successivi alle scosse.

Scuole chiuse

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque scosse di terremoto in poche ore: paura tra Cilento e Vallo di Diano

SalernoToday è in caricamento