Topi e zecche nel presidio ospedaliero: il 118 si sposta a Polla

Le ambulanze hanno lasciato la sede di Sant'Arsenio e sostano nel piazzale antistante l'ospedale Curto. Nei locali del presidio sono stati trovati escrementi. Indignata la comunità, proteste dei cittadini, richiesto l'intervento immediato dell'amministrazione comunale

La notizia è clamorosa, grottesca: il 118 è stato costretto ad abbandonare il proprio presidio medico, a Sant'Arsenio, nel Vallo di Diano, perché nei propri locali sono stati trovati escrementi di topo e zecche. Lo scrive il sito ondanews.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I disagi

Le ambulanze hanno lasciato la sede di Sant'Arsenio e sostano nel piazzale antistante l'ospedale Curto di Polla. Indignata la comunità, proteste dei cittadini, richiesto l'intervento immediato dell'amministrazione comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Suicidio a Salerno, si lancia dalla finestra e muore sull'asfalto

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

Torna su
SalernoToday è in caricamento