menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il topo su Corso Vittorio Emanuele

Il topo su Corso Vittorio Emanuele

Topo morto su Corso Vittorio Emanuele, l'opposizione: "Il sindaco si svegli"

A pubblicare la foto è stato il consigliere comunale di Giovani Salernitani-Dema Dante Santoro che attacca l'amministrazione comunale. Gli fa eco Cammarota: "Intervenga il Prefetto, l'assessore si dimetta"

Continua l’emergenza topi a Salerno. Nelle ultime ore un grosso ratto morto è stato apparso addirittura su Corso Vittorio Emanuele sotto gli occhi increduli di salernitani e turisti. Nei giorni scorsi altri sono spuntati all'interno dei water di alcune abitazioni situate in Piazza San Francesco e nella frazione collinare di Matierno suscitando l'ira dei residenti.

La polemica

A pubblicare la foto odierna è stato il consigliere comunale di Giovani Salernitani-Dema Dante Santoro che annuncia: “Andrò personalmente all' Asl e sono pronto a fare sit-in di protesta se continuerà il letargo di chi dovrebbe governare la salute pubblica, al Comune sarebbe il sindaco in teoria.... sindaco se ci sei batti un colpo”. Sulla questione interviene a gamba tesa anche un altro consigliere comunale di opposizione Antonio Cammarota che annuncia battaglia: Sono ormai mesi e mesi che in ogni consiglio comunale richiamo l’assessore all’ambiente invitandolo a salvaguardare la città dai topi, ma nonostante le mie denunce e tante chiacchiere di chi governa nulla di concreto è stato fatto. È sotto gli occhi di tutti l’assoluta incompetenza di chi deve risolvere i problemi e invece ne discute e ne parla, e mentre ne parla, i topi invadono sempre di più la città, ormai con un serio e grave rischio di epidemie", insiste Cammarota, che aggiunge: "Che la competenza sulla nidificazione e sulla disinfestazione sia suddivisa tra Asl e Comune è una cosa che non interessa a nessuno, perché il sindaco è ufficiale sanitario, l’allarme è antico, le chiacchiere lasciamole ai topi”. Poi affonda il colpo: “A fronte della manifesta incapacità di chi non sa risolvere i problemi c’è una sola soluzione. Dimissioni, e avocazione del Prefetto, prima che il tardi diventi il peggio, delle competenze necessarie. In mancanza inoltreremo denuncia alla Procura della Repubblica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento