menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa a Torrione: uno degli arrestati è Domenico Stellato, figlio di "Pappacchione"

I carabinieri identificano altri due giovani che hanno partecipato all'aggresione di tre fratelli napoletani dopo una lite per l'acquisto di hashish

Uno dei due giovani arrestati, ieri, dai carabinieri per la rissa finita con un accoltellamento lo scorso 12 luglio a Torrione, a causa di una banale compravendita di hashish, è Domenico Stellato.

L’identikit

Si tratta del figlio di “Pappacchione”, al secolo Giuseppe Stellato, capostipite dell’omonimo clan, uscito dal carcere circa un anno fa e attualmente in libertà vigilata fuori dai confini campani dove dovrebbe poter rientrare entro un paio d’anni. E’, infatti, coinvolto in processi per le estorsioni ai locali notturni salernitani. Ma Stellato Jr è anche il nipote di Donato, fratello di Giuseppe, ucciso un sabato sera del febbraio 2007 in pieno centro, mentre era a bordo della propria auto con la compagna, per mano di due sicari in moto, individuati poi in Vincenzo Villacaro, detto Ciro e Vincenzo D’Andrea. Il giovane Stellato insieme al ventenne, D.A, che ora si trovano agli arresti domiciliari, sono accusati di tentato omicidio, lesioni aggravate, porto e detenzione di arma.

Le indagini

Subito dopo l’accoltellamento di tre fratelli napoletani nella centralissima Piazza Gloriosi per lo spaccio di droga, vennero arrestati nel giro di poche ore un 19enne, M.M le sue iniziali, e un 16enne, T.C, che, insieme a Stellato e al ventenne D.A sono considerati membri del gruppo che scatenò la violenta rissa nel cuore del quartiere di Torrione. Ad incastrare il quartetto le telecamere di videosorveglianza presenti nella zona e la testimonianza di alcuni dei presenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento