Traffico e disagi per Le Cotoniere, l'ira del sindaco di Baronissi e dei consiglieri salernitani

"File di automobilisti esausti ed esasperati hanno denotato e denunciato l'assenza dei vigili in zona - spiegano Celano e Russomando - e l'insufficienza delle Istituzioni locali. Fratte, di fatto, è divenuto un vero e proprio imbuto"

Il traffico per Le Cotoniere - foto Facebook

"Domattina (oggi per chi legge ndr) chiederò incontro urgente al Prefetto di Salerno per il problema caos viabilità sul raccordo autostradale e sulle strade urbane determinato dagli eventi di fine settimana. Ritengo possano determinarsi seri problemi di sicurezza non fronteggiabili ordinariamente". Lo ha annunciato ieri il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, per far fronte ai problemi legati al traffico per l'afflusso di persone presso il nuovo centro commerciale Le Cotoniere di Fratte. E il primo cittadino di Baronissi non è il solo a lanciare il grido d'allarme. I consiglieri d'opposizione del Comune di Salerno, Roberto Celano e Ciro Russomando, infatti, chiedono la convocazione di un’adunanza della Commissione Mobilità alla presenza del dirigente del Settore, dell’Assessore al ramo ed eventualmente, se disponibile, del Prefetto per discutere dei disagi vissuti da salernitani e campani.

Leggi>>>Disagi per la processione di Fratte

"Gli automobilisti hanno vissuto l’inferno di ore di coda in virtù del congestionamento del traffico nella zona di Fratte ed all’ingresso della Valle dell’Irno - scrivono i consiglieri nella nota di Forza Italia e Attiva Salerno - Non è certamente in discussione il coraggio dell’imprenditore che ha investito qualche centinaia di milioni di euro, né la valenza architettonica della struttura. E’, però, evidente che il sistema di mobilità in zona è assolutamente insufficiente ed inadeguato per i flussi di visitatori riscontrati e previsti. Fummo del resto facili profeti nel passato, come è chiaramente riscontrabile nei verbali delle riunioni dell’epoca, allorquando evidenziammo che neppure l’allargamento della carreggiata di via dei Greci avrebbe consentito di far fronte al prevedibile intensificarsi del traffico in una strada già particolarmente percorsa. File di automobilisti esausti ed esasperati hanno, inoltre, denotato e denunciato l’assenza dei vigili in zona - continuano - e l’insufficienza delle Istituzioni locali. Fratte, di fatto, è divenuto un vero e proprio imbuto, con conseguenti problemi in particolare per i residenti dei rioni collinari della città, prigionieri di un traffico insostenibile". Per Celano e Russomando, in conclusione,  "è necessario assumere determinazioni urgenti per porre rimedio ai disagi creati dalla miopia amministrativa di chi, nonostante gli avvertimenti e le perplessità da noi espresse in fase progettuale, ha sottovalutato l’assenza di un’adeguata viabilità ed i conseguenti problemi di sicurezza, che da essa sarebbero derivati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Coronavirus, De Luca ha deciso: "Scuole chiuse in Campania"

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento