Tragedia a Mercato San Severino: muore a 4 mesi nella culla

Si pensa che si possa esser trattato della sindrome della morte improvvisa, nota anche come morte in culla: si attende l'autopsia

Tragedia a Mercato San Severino: come riporta Il Mattino, il piccolo Francesco, di appena quattro mesi, è deceduto ieri mattina mentre era nella culla. Si pensa che si possa esser trattato della sindrome della morte improvvisa, nota anche come morte in culla.

La dolorosa scoperta

I genitori, fatta l'agghiacciante scoperta, lo hanno condotto d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Fucito di Mercato San Severino, ma, purtroppo, il piccolo era già deceduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli accertamenti

Sarà solo l’autopsia a poter dare delle risposte per per spiegare la dinamica e le cause del dramma. Dolore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento